La base per una pelle bella ogni giorno: eliminare l’eccesso di sebo

Il sebo in eccesso è tra i principali responsabili degli inestetismi cutanei. Le cause del problema sono molteplici e di diversa natura: ai primi posti troviamo disfunzioni ormonali, alimentazione scorretta e stress, ma un’errata o insufficiente cura dell’epidermide può avere effetti altrettanto dannosi sulla pelle. L’abbondante produzione di sebo va pertanto contrastata con una routine preventiva che scongiuri lo sviluppo di disturbi più seri, quali acne, forfora e dermatite seborroica.

I sintomi più comuni dell’eccesso di sebo

La seborrea – ossia l’iperattività delle ghiandole sebacee e la conseguente, eccessiva produzione di sebo – si manifesta attraverso un aspetto anomalo e poco sano della pelle, che appare untuosa e lucida, con un sottile strato grasso a ricoprirne l’intera superficie. Passando il dito sul viso se ne percepisce chiaramente la consistenza oleosa, che arriva talvolta a interessare persino il cuoio capelluto.
Questa condizione può altresì conferire all’epidermide una texture ruvida e apparentemente secca, nel momento in cui il grasso superfluo rimane imprigionato all’interno dei follicoli. Ne consegue un progressivo peggioramento delle condizioni del derma, con la comparsa di comedoni, pustole e, nei casi più gravi, di fastidiosi noduli e cisti.

Contrastare la seborrea adottando semplici accorgimenti quotidiani

Come precedentemente menzionato, la cura del sebo in eccesso passa innanzitutto da una corretta igiene dell’epidermide. A tal fine, risulta importantissimo detergere la pelle con prodotti delicati, appositamente formulati per contrastare la proliferazione dei batteri. Effettuare una meticolosa pulizia quotidiana scongiura la formazione degli antiestetici brufoli e punti neri, mantenendo la cute in salute e perfettamente idratata. Per la risoluzione di questo problema, sono particolarmente consigliati i detergenti addizionati di acido azelaico e benzoil perossido. Un ulteriore aiuto in tal senso va ricercato nella moderata ma costante esposizione al sole che, a piccole dosi, può certamente aiutare a contrastare la sovrabbondanza di sebo.

Comportamenti da evitare

Nella cura del sebo in eccesso è necessario scongiurare l’uso di prodotti a base oleosa che, per loro natura, favoriscono l’iperfunzionalità delle ghiandole sebacee. Da evitare anche un’eccessiva detersione della cute, così come l’impiego di detergenti dalla composizione aggressiva, che andrebbero a stimolare un’ulteriore e più severa reazione del derma.
Nei casi più ostici, è sempre bene affidarsi a un buon dermatologo che prescriva una terapia personalizzata in base alle esigenze di ogni singolo caso. A seconda della gravità, e sempre sotto controllo medico, è talvolta indicata la prescrizione di trattamenti chirurgici o di peeling.

Shampoo secco: la mia soluzione SOS per capelli perfetti!
Cibo: quegli alimenti che rendono la nostra pelle più bella