Modello o top model ? Le differenze

Modella o supermodella? Questo (non è) il dilemma

Nell’immaginario collettivo spesso i due termini diventano sinonimi, ma nella realtà indicano due ruoli diversi. A voler essere precisi, potremmo definire la top model come l’evoluzione, ai massimi livelli, della modella.

Modella o indossatrice?

Anche i termini modella ed indossatrice sono spesso confusi. Come abbiamo già detto, essere modelle è un lavoro e come tutte le professioni anche questo ha le sue figure con i relativi compiti. La donna che sfila con il compito di mostrare ad un pubblico abiti e/o accessori moda si definisce indossatrice. Il termine modella, invece, indica la donna che posa per un pittore o uno scultore. Naturalmente, una cosa non esclude l’altra e il fatto che una modella possa fare la mannequin e sfilare in passerella, forse, ha generato un po’ di confusione nei non addetti ai lavori. Se siete persone attente ai particolari, però, la differenza non dovrebbe sfuggirvi.

Super modella, l’apice di una carriera

Top model. Super modella. Qualunque sia il termine che utilizzate vi state riferendo alla massima espressione di questa professione. Top model è un termine anglosassone, coniato negli anni ’80 del secolo scorso dai mass media per definire quelle modelle che possiedono la stessa fama di una celebrità. Una caratteristica di rilievo, perché una donna famosissima e conosciutissima è in grado, con la sua sola presenza, di catalizzare sguardi e attenzioni, promuovendo con il suo corpo questo o quel prodotto.
Naturalmente, come abbiamo già sottolineato, la top model ha raggiunto la vetta (il top, appunto) di una carriera e anche il suo prezzo di ingaggio è all’altezza della professionalità, perché se belle si nasce, professionali si diventa.

Appaio, dunque sono

Non basta avere il physique du rôle, bisogna anche saperlo valorizzare. Certo, in questo campo essere belle è la base, ma poi bisogna emergere con maestria, come in qualunque attività e questo richiede impegno e costanza.
Diventare una modella famosa, prendere parte ad una sfilata di alta moda per un’importante maison è il sogno di tutte, ma solo alcune riescono. Avere la “catwalk” (la sinuosa e caratteristica andatura delle modelle), lo sguardo, il portamento, la sicurezza e l’aspetto giusti richiedono un impegno giornaliero e l’attenzione di una professionista. Infine, un pizzico di fortuna, ma quella notoriamente è cieca.

Perchè la domanda di manichini alti e anziani è in costante aumento?
Come rispondere bene ad un annuncio del casting?