Peeling: il vostro migliore alleato di bellezza per una nuova pelle

In cosa consiste il peeling del viso e perché piace così tanto a chi lo ha già testato? Si tratta di uno dei trattamenti di bellezza preferiti dai frequentatori dei centri estetici, essendo in grado di restituire una pelle straordinariamente luminosa e levigata. Ecco di seguito tutto ciò che c’è da sapere su una tecnica sempre più richiesta.

Il peeling del viso: caratteristiche e benefici

Peeling vuol dire letteralmente pelare, esfoliare, ovvero eliminare le cellule morte presenti sul volto per migliorare la grana e l’aspetto della cute. Il peeling del viso è un’esfoliazione in grado di accelerare la rigenerazione cellulare e rendere la pelle più morbida e luminosa. Si tratta di un trattamento per la cura della pelle consigliato a chiunque desideri eliminare gli inestetismi, ridurre le macchie provocate dall’acne, attenuare le rughe d’espressione e i segni del tempo. Ma quali sono le caratteristiche che lo rendono tanto efficace? La combinazione tra acido glicolico, acido alfa-idrossido e acido lattico funziona come uno scrub profondo ed è in grado di rimuovere tutte le cellule morte.

Enzimi della frutta per le pelli più sensibili

La presenza delle sostanze acide appena indicate rende questo trattamento ideale soltanto per alcuni tipi di pelle. Coloro che hanno pelli più delicate, infatti, non possono sottoporsi a questo trattamento con la stessa frequenza, ragion per cui sono state ideate tecniche più soft, ma ugualmente efficaci. Queste impiegano enzimi e acidi della frutta (tra cui la papaya, che garantisce benefici eccezionali). In questo modo, chi non vuole rinunciare ad un trattamento che ha fatto la gioia di centinaia di star e personaggi dello spettacolo, potrà sottoporvisi ugualmente, senza il pericolo di irritare la propria pelle. Naturalmente, prima di prenotare un peeling del volto conviene sempre chiedere consiglio ad un esperto, il quale valuterà lo stato generale della pelle ed eventuali intolleranze.

Come viene eseguito il peeling?

La miscela di sostanze impiegate per il peeling viene applicata sul viso dall’estetista mediante un pennello o un tampone. La seduta dura soltanto pochi minuti e sono sufficienti 3 o 4 sessioni (distanziate almeno 20 o 30 giorni l’una dall’altra) per ottenere risultati visibili. Dopo aver posato la miscela acida ed averle dato il tempo di agire, l’estetista provvederà a risciacquare il volto con acqua e ad applicare creme idratanti e lenitive. Chi decide di sottoporsi a questo trattamento dedicato alla cura della pelle deve fare attenzione a non esporsi immediatamente alla luce del sole. Questa, infatti, potrebbe favorire infiammazioni e reazioni allergiche.

Shampoo secco: la mia soluzione SOS per capelli perfetti!
Cibo: quegli alimenti che rendono la nostra pelle più bella